Un tempo faceva parte del nucleo storico del Gruppo, poi è a lungo sparito, salvo ricomparire di recente grazie all’andata in pensione. Al temperamento dolente (accentuato dalle costanti prese un giro di qualche amico!) aggiunge un grave difetto è un cacciatore il che lo portato a provocare più di un infarto in inermi bestiole, improvvisamente spaventate dai colpi sparati in aria (anche se teoricamente indirizzati a loro).


Questi difetti sono peraltro compensati dalla realizzazione (peraltro ancora in itinere, se ne prevede la fine in coincidenza con quella del Ponte sullo Stretto di Messina) di un megarifugio, sotto forma di casale/castellato, alle falde del Velino. Da quella base il Gruppo si propone importanti spedizioni precedute da  pantagrueliche riflessioni a base di agnello e vino della zona.


Al momento è in restauro perché pare che, a causa del troppo attrito sulle giunture verificatosi nelle spedizioni cui ha partecipato nel 2007, un ginocchio si sia ribellato e abbia suggerito al proprietario di trovarsi delle compagnie più tranquille. Si attendono con ansia gli esiti della vicenda, fermo restando che, comunque, il Gruppo non farà mancare a Rolando la propria “assistenza in loco” una volta dotato il ”maniero” di tutti i necessari confort.


Ultime notizie : Rolando è finalmente tornato in “pista”, partecipando all’escursione di Rocca Pia, che ha messo a dura prova le sue già provate giunture. I Lupacchiotti, comunque, hanno potuto avere un primo assaggio delle future comodità del casale denominato a maggioranza “Roland Castle”, ormai ultimato (e quindi... abitabile).

Biografia
Duca Castellano

NOME : Rolando


ETA’ :     ?


COMPLEANNO :


STUDI : Università Statale


MATERIA :


VACANZE PREFERITE : Rosciolo dei Marsi


LIBRO PREFERITO :


MUSICA PREFERITA :


CITAZIONE PREFERITA :

Componenti Componenti.html