Pagliare di Tione dai Prati del Sirente - 30/03/2016
Partecipanti

Il sentiero mette in collegamento l’area pascoliva dei Prati del Sirente con le Piane di Iano, ampio catino carsico utilizzato dai pastori dimoranti nell’area delle Pagliare. Il percorso si sviluppa tra zone boschive e prati ed è interessante per diversi motivi. L’aspetto paesaggistico è predominante, per l’incombente dolomitica cresta Sirentina ed il lontano Gran Sasso; dal punto di vista storico-antropologico è possibile apprezzare il caratteristico insediamento abitativo dei pastori, povero ma con interessanti particolari architettonici.


Da Rocca di Mezzo si percorre la strada che mette in comunicazione con Secinaro, fino ad arrivare nel cuore dei Prati del Sirente (km 9, 1118 m). Qui si parcheggia e subito si imbocca, di fronte al cippo chilometrico, il sentiero che sale in mezzo ad un querceto.

La traccia, non sempre evidente, raggiunge la cresta piuttosto larga e con rari rilievi. Dopo averla attraversata, si va a destra per un vallone dal quale si raggiunge un punto panoramico, da dove si gode una bella vista sulle Pagliare di Tione e sulla vasta area prativa delle Piane di Iano.

Il sentiero scende in modo evidente nella macchia fino ad immettersi nella sterrata della Val Cardora (1050 m), che si segue verso destra. Dopo circa 1 km si lascia la sterrata e si prende a sinistra la mulattiera che attraversa le Piane di Iano. Sul versante opposto è visibile la sterrata proveniente da Terranera e subito sotto, la chiesetta della SS. Trinità.

Giunti ad un laghetto (957 m), si raggiunge la chiesetta della SS. Trinità. Da qui seguendo la sterrata suddetta si raggiunge in costante salita l’abitato delle Pagliare di Tione (1084 m).

Per il ritorno abbiamo optato di tagliare verso l’itinerario di discesa, senza ripassare dalla chiesetta, seguendo un itinerario “virtuale” in leggera salita e in direzione SO, ma piuttosto faticoso per la completa assenza di sentieri. Comunque con l’assistenza del GPS, abbiamo ritrovato il sentiero dell’andata e, infine, le auto!

Giornata bellissima, con temperatura piuttosto alta e assenza di vento.

Tione degli Abruzi

Escursioni_2016.html

Video