Monte Navegna 3 - 28/05/2015
Partecipanti

Bellissimo anello che permette di esplorare il solitario versante NE del Navegna, con i suoi paesini di Vallecupola e Varco Sabino, e che unisce anche i panorami sul Lago del Turano che si ammirano una volta in cammino sui sentieri 331 e 333.

Si parte da Vallecupola, che si può raggiungere da Roma (via Salaria, uscita Ornaro Basso - Rocca Sinibalda). Dal paese, si prende una stradina a dx poco prima della salita al paese che si inerpica, salendo fino alla larga Sella dell’Immagine (m 1088), dove si parcheggia ed inizia il sentiero 331 che verra’ percorso più tardi. Con l’altra auto si ritorna a Vallecupola e, verso dx, a Varco Sabino, dove si parcheggia sotto una falesia all’inizio del paese (palestra di roccia e fontanile). Si inizia a camminare ritornando alla Sella dell’Immagine, dove, accanto ad un fontanile (Fonte Raina) ed un’area picnic, inizia il sentiero 331. Quest’ultimo sale subito a gradini per una cinquantina di mt di dislivello, per poi percorrere il boscoso e panoramico fianco del versante SO del Navegna, fino ad uscire ad una sella in vista della vetta. Per pratoni si giunge in cima al Monte Navegna (m 1508), potendo ammirare già dalla cresta il profondo versante NE. Ripartendo, tramite la Costa delle Cipolle si scende ripidamente al Colle Mogaro (sent. 333) e poi, per sentiero scomodo e sassoso, si tocca il fontanile Le Forche (m 1120), con due rifugi in muratura ed area di pic-nic piuttosto maltenuta. Da qui,  si prende un sentierino verso E-NE, per poi incontrare quasi subito la sterrata (sent. 335) che, senza possibilità di errore, giunge a Varco Sabino (m 750). Anche se si tratta di una strada, e’ comunque piacevole da percorrere, in ambiente boschivo, solitario, e con alcune sorgenti lungo il tracciato.

Condizioni meteo ottime, con leggero vento di tramontana. Avvistato un numeroso branco di cinghiali nei pressi della vetta.

Sulla via del ritorno visita all’ulivone di Canneto.

Escursioni 2015Escursioni_2015.html

3 Video + panoramica

Rocca Sinibalda

Varco Sabino