Dal Lago di Scanno allo Stazzo della Terratta - 26/09/2007

Itinerario lungo, selvaggio, tra i più belli della catena. Il percorso è incassato dentro una profonda gola sormontata da alte pareti rocciose, come il balzo dell’Aquilone sulla destra orografica, con un’intensa copertura di boschi, che caratterizzano i tre quarti del percorso. Superati i 1900 m s.l.m., dopo i ruderi dello stazzo, inizia il tipico ambiente di montagna, con vegetazione arborea rada o assente, ghiaioni, forme tipiche di erosione glaciale e inghiottitoi di origine carsica.

Partecipanti

Villalago

Archivio 2007Archivio_Escursioni_2007.html