Monte Lupone da Campo di Segni - 16/01/2013
Partecipanti

Video

Dall’abitato di Segni si percorre la provinciale per Roccamassima, dopo circa 3,5 Km sulla sinistra si stacca una strada asfaltata all’inizio, poi incementata, che si percorre, risalendo le pendici del Monte Fosse, e che raggiunge un piccolo valico, da cui si prosegue con ripida discesa, fino ad incontrare sulla sinistra un abbeveratoio e una bacheca sentieristica, dove si parcheggia.

A piedi si prosegue in discesa per la strada cementata che brevemente conduce al Campo di Segni (845 m). Da qui si prende la strada di sinistra per abbandonarla subito piegando a destra in direzione Sud. Si attraversa il verde pianoro, puntando al terzo valloncello sassoso da destra, facilmente individuabile tra due recinzioni con grosse baracche. Si risale il valloncello seguendo i segni (da questo punto in poi sono frequenti) fino a raggiungere una stradina sterrata. Si attraversa la sterrata e si prosegue per lo stretto e sassoso valloncello che, in leggera salita, piegando a sinistra, termina ad una sella boscosa (20 min., 860 m). Si prosegue piegando a destra in leggera salita entrando in una valle con faggi di notevole altezza, la si risale e man mano che il sentiero si fa più ripido (tratto faticoso), il tracciato sale a piccoli tornanti. Dopo circa 35 min. (1175 m circa) il sentiero piega decisamente a sinistra, prosegue a mezza costa e alternando tratti in falsopiano a tratti più ripidi, superando varie vallette e raggiunge la sassosa cresta Est (30 min., 1310 m). Si è ormai fuori del bosco, si prosegue in salita (0vest) e brevemente si raggiunge la croce di vetta di Monte Lupone a 1378 m (10 min.). Dalla cresta di Nord-Ovest sale il sentiero che parte da Roccamassima, dall'anticima a Sud arriva il sentiero che proviene da Norma e per il quale si prosegue, per un tratto, percorrendo l'Alta Via dei Lepini.

Per la discesa si è ripercorso il sentiero di salita che, con rapida discesa, riconduce al punto di partenza.

A causa delle pessime condizioni meteo, il previsto panorama a 360° è rimanto un... pio desiderio. il pranzo è stato frettoloso e...freddoloso, fortunatamente allietato da liquori e dolci vari, che, almeno in parte, hanno mitigato le condizioni ambientali. Un encomio particolare all’ottimo limoncello di Maria Carla (Piero). Gradito rientro di Mario.

Al termine visita culturale al grazioso paese di Segni, in posizione panoramica e con interessanti monumenti.

Segni

Escursioni 2014Escursioni_2014.html