Monte Turchio - 10/09/2014
Partecipanti

Piacevole itinerario, che conduce ad un punto panoramico di prim’ordine del P.N. d’Abruzzo, in una zona selvaggia, nonostante la vicinanza della strada. Bellissimo il colpo d’occhio sul Fucino, al di là del quale svettano Velino e Gran Sasso.

Parcheggiata l’auto nei pressi del rifugio del Diavolo (m 1400), si imbocca la strada sterrata che porta verso il pianoro della Cicerana. Dopo 300 m si devia a destra e si risale un evidente pendio non molto ripido in un tratto privo di bosco fino ad incrociare una traccia ben evidente che conduce alla cresta Sud-Est del Monte Turchio. Raggiunta l’ampia cresta, la si segue, sempre su terreno aperto, superando un primo tratto un po’ più ripido e successivamente una serie di cocuzzoli minori, costeggiando per un tratto una recinzione. Si aggira sulla destra un ultimo cocuzzolo e con una breve salita si raggiunge l’ampia vetta di Monte Turchio (1898 m) dove sono poste due grosse croci metalliche e si abbraccia un panorama stupendo.

Per il ritorno si è seguita la stessa via dell’andata.

Le condizioni meteo inizialmente ottime, sono andate lentamente peggiorando, fino a costringerci ad un veloce rientro alle auto, quando è iniziato a piovere (rispettando in pieno le previsioni).

Escursioni 2014Escursioni_2014.html

Gioia dei Marsi